Viviana Rasulo

Viviana Rasulo

Biografia

Viviana Rasulo è una fotografa. La sua formazione e il suo lavoro di pediatra e psicoterapeuta hanno molto influenzato i suoi ambiti di ricerca e, di conseguenza, i suoi progetti fotografici. Il suo interesse quindi è soprattutto antropologico ed umano. Ha esposto per la prima volta nel 2011 presso la Chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietra Santa, organizzando un’installazione multimediale articolata con una collettiva fotografica, musica Africana, e teatro sui 5 elementi. Il progetto si proponeva di raccontare della potenza dell’ Africa e non della miseria, suggestione sviluppatasi nella fotografa dopo aver lavorato come pediatra nei villaggi della Tanzania per vari mesi. L’installazione è stata successivamente ospitata anche dalla libreria Eva Luna , dalla Galleria Akneos di Napoli, dal Cinema America e dal Museo del Lupo nel Parco Nazionale d’Abruzzo.

Successivamente, con la direzione del fotografo AFIP Marco Monteriso, ha focalizzato il proprio interesse sui ritratti e sulla foto da studio, lavoro che ha portato la fotografa alla realizzazione di Photoproject 365, progetto che raccoglieva le fotografie scattate ai suoi pazienti, una al giorno nel suo studio, nei 365 giorni in un anno. Durante lo svolgimento del progetto i bambini sono stati protagonisti attivi, aiutando altri bambini con la partecipazione ad una raccolta fondi per l’acquisto di piastre neonatali per l’ospedale Santo Bono di Napoli. Questo non solo li ha sensibilizzati ma ha trasformato il rapporto medico-bambino attraverso lo scatto fotografico. La mostra è stata esposta al Giardino dell’orco, sul Lago D’Averno, in collaborazione con l’ospedale Santo Bono di Napoli.

Al momento Viviana Rasulo dirige il proprio campo d’interesse alla fotografia di reportage e documentaristica, grazie all’incontro con Luca Bracali. Con Bracali, fotografo e regista RAI, che testimonia attraverso la fotografia ed i libri da lui pubblicati il percorso “salviamo il pianeta terra”, ha condiviso i viaggi in Mongolia e nel mar Artico, durante i quali sono state scattate le fotografie del progetto Ai confini del mondo. Il forte affiatamento fra Viviana Rasulo e Luca Bracali, ha portato i due fotografi a collaborare anche in occasione della mostra personale di quest’ultimo, dal titolo 2015 Anno della Luce (gennaio 2015), di cui Rasulo è stata curatrice, esposta nella sala delle carceri del Castel dell’ovo a Napoli.

2014 Photoproject365 – installazione giardino dell’orco, Napoli

2010 Nati per vivere – installazione Chiesa della Pietrasanta Napoli

2011 Voci d’Africa installazione-galleria Akneos Napoli

2015 Museo Arcos di Benevento

2016 Museo MACRO di Roma

2016 Verso EST – convento di S.Lorenzo maggiore, Napoli

2017 Galleria kromia, Napoli

2017 Galleria Time light, Napoli

2017 Magazzini fotografici Napoli presentazione book memorie di me

2017 SVA Photo saloon

2018 Senza confine

Opere